Chi siamo

Logo MuPInL'associazione culturale "Museo Piemontese dell'Informatica - MuPIn" è un istituto volto ad attività formative e culturali che, ispirandosi all'idea di cultura come fatto pubblico e collettivo, come un bene di carattere sociale, concorre alla complessiva crescita sociale e civile di tutta la comunità mediante l’attivazione e la gestione di servizi culturali ed educativi.

La volontà dei soci di riunirsi in associazione, senza fini di lucro, è motivata dalla decisione di sviluppare e diffondere la cultura scientifica e tecnologica tramite molteplici attività tra cui si inserisce il CoderDojo.

Dopo un fortunato incontro con altri appassionati sulla piazza di Torino, nasce, in dicembre, un gruppo eterogeneo di persone interessate a sviluppare e seguire l'iniziativa.

Partner

comune_disteso    BCT_col   Circoscrizione 8    Polo Culturale Lombroso16 Polo Culturale Lombroso16 che nasce come luogo di contaminazione di idee, competenze, impegno, professionalità sui temi di letteratura, arte e design. La collaborazione tra Associazioni culturali del territorio, Biblioteche civiche e Circoscrizione hanno l’ambizione di creare un polo culturale che sia di riferimento su questi temi per la città di Torino.

Gli spazi vogliono essere luoghi utili alla promozione di attività incentrate sulla creatività in generale, sul libro, sull’arte e sul design in particolare. Sono destinati ad accogliere eventi, workshop e corsi proposti da associazioni, enti, circoli, organizzazioni pubbliche o private e singoli cittadini.

Talent Garden Torino

Talent Garden Torino un Campus del digitale fatto da una comunità di appassionati di digitale. Oltre 1000 mq destinati a startup, freelance, agenzie, VC, incubatori, acceleratori, imprese e media, perché solo con la contaminazione reciproca possiamo far nascere e accelerare l’ecosistema dell’innovazione in Italia.

Un luogo aperto 24h al giorno, con 60 postazioni lavoro tra salette private, private offie e coworking, 2 sale riunioni, spazi eventi fino a 150 persone, aree relax tanti diversi elementi per creare il vero miglior luogo dove crescere il proprio business digitale.

fablabFablab Torino  un laboratorio di fabbricazione digitale e un makerspace. L' esperienza FabLab Torino nasce da forze ed esigenze diverse con un unico obiettivo: portare la Digital Fabrication e la cultura Open Source in un luogo fisico, dove macchine idee persone e approcci nuovi si possano mescolare liberamente. Spesso il Fablab funziona anche come hub di competenze, in cui le persone che lo frequentano trovano tra gli altri utenti le conoscenze che gli mancano per concretizzare i loro progetti, cercando di facilitare scambi orizzontali di competenze e capacità tra le persone.

Il FabLab offre oggi ai suoi associati macchine per la prototipazione oltre a diverse attrezzature per elettronica ed è animato da un programma di eventi e workshop che spaziano dalla modellazione 3D al cutting&sewing, fino a seminari base e pro sulla piattaforma Arduino.

www.42advisory.co 42 Advisory ha come obiettivo di contribuire a rafforzare l’ecosistema delle start-up in Italia, mettendo a fattor comune l’esperienza e le competenze degli imprenditori, con la voglia di fare degli startupper.

42 Advisory localizza le best practice internazionali nell’ambito del seed investing adattandole alle specifiche sfide ed ai problemi incontrati dagli startupper italiani (specie quelli alla prima iniziativa imprenditoriale).

discholaAssociazione Dschola che promuove nelle scuole la valorizzazione della dimensione informatica della cultura, l’innovazione didattica, e la condivisione della conoscenza attraverso le ICT mettendo a disposizione l’esperienza maturata nel campo delle ICT e porsi come interlocutore delle autonomie locali a vari livelli (Regione, Provincia e Comune), al fine di promuovere, direttamente o in collaborazione con altri soggetti, progetti educativi qualificati.

L'Associazione Dschola non ha fini di lucro e opera principalmente sul territorio delle regioni Piemonte e Valle d’Aosta.

dcIn linea con la raccomandazione dell’Unione Europea di declinare la carica andando sul territorio, Riccardo Luna (Digital Champion nominato dal Governo) ha deciso di nominare un Digital Champion in ogni comune italiano, una rete di attivisti, volontari e appassionati di digitale, con il compito di mobilitare il Paese porta a porta.

Gli obiettivi dei Digital Champions italiani sono: essere consulenti per gli amministratori pubblici sui temi del digitale; muoversi come difensori del cittadino in caso di assenza di diritti digitali (banda larga, wifi, PA digitale, educazione al digitale); promuovere anche grazie al crowdfunding progetti di alfabetizzazione digitale.

L'Associazione dei Digital Champions, ha l’obiettivo di avere un Digital Champion per ogni comune entro fine anno.